Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 27 maggio 2017

Dal Festival del Fumetto alle verdure in festa Tanti appuntamenti a Novara nel weekend

| Spettacoli e cultura FESTIVAL DEL FUMETTOIl Festival del Fumetto si tiene oggi, sabato 27, e domani, domenica 28 maggio, negli stand di viale Kennedy organizzato in collaborazione con Art, Emmetre Edizioni, Samuel Trash e Novara a fumetti. Il Festival vedrà, oltre a una serie di appuntamenti, manifestazioni collaterali e attività di merchandising, la presenza di numerosi autori e illustratori molto conosciuti a livello nazionale tra gli amanti del genere. Gli orari del 27 maggio sono dalle 10 alle 22.30 e del 28 maggio dalle 10 alle 20. Il costo del biglietto intero è di 7 euro. Ingresso è gratuito per i bambini fino ai 10 anni, per i disabili con accompagnatore e Cosplayer che si presentano in costume alla biglietteria.PANE IN PIAZZALa manifestazione organizzata da Vco Formazione Lavoro e Confartigianato Imprese Piemonte Orientale e patrocinata dal Comune che si tiene oggi, sabato 27, dalle 11 alle 19, in piazza Duomo. Protagonisti gli allievi dei corsi di Operatore Servizi del Turismo della sede di Verbania di Vco Formazione Lavoro e quelli dei corsi di Operatore Panetteria e Pasticceria della sede di Novara che  presentano le caratteristiche di questo componente primario dell’alimentazionecon laboratori e interventi sulla diffusione o legati alle problematiche dei celiaci. Inoltre sarà possibile contribuire ai progetti della Lega italiana per la lotta contro i tumori. E’ tempo di crescere insiemeTorna “E’ tempo di crescere insieme”, la manifestazione dell’associazione culturale Ettore Marcoli, nata per ricordare l’imprenditore ucciso nella sua cava di Romentino nel gennaio del 2010. L’appuntamento è dalle 15 di oggi, sabato 27, al Parco dei Bambini ed è aperto a tutti i bambini, con amici e famiglie. Ci saranno tante isole creative per far trascorrere un piacevole pomeriggio a genitori e bambini tra pennelli, giochi, pasta di sale e tanto altro. Non mancherà il meraviglioso spettacolo delle bolle di sapone e una sfiziosa sorpresa ancora ‘top secret’. Per saperne di più: info@ilmondodiettore.it.SPORT E MUSICA E’ tutto pronto nella palestra del liceo scientifico Antonelli di via Crimea 3 per “Sport e musica”, evento sportivo solidale, promosso dalla Polisportiva San Giacomo dalle 16 di domani, domenica 28 maggio. Presente anche l’orchestra sezione Carillon della scuola di musica Dedalo. Il ricavato dell’iniziativa andrà a favore di Ugi Novara, Unione genitori italiani contro il tumore dei bambini, “Una lanterna per la speranza” e Alice, l’Associazione per la lotta all’Ictus Cerebrale Novara onlus.TUTTI AL MERCATO!!Oggi, sabato 27, dalle 10 la Polisportiva San Giacomo è presente al mercato coperto di viale Dante con le sue sezioni di Pattinaggio Artistico e Hockey su Pista; le atlete e gli atleti, in divisa da gara, si esibiranno nei cortili e tra le corsie dei banchi dove musica, colori e divertimento saranno i temi dominanti. Un’occasione per chiedere informazioni su tutte le discipline della Polisportiva.MAI UNO DI MENOUna festa di fine anno dedicata all’inclusione dei ragazzi diversamente abili. A proporla è la Provincia che oggi, sabato 27 dalle 15 alle 18, lancia la manifestazione “Mai uno di meno” in cui verranno presentati i progetti realizzati dai ragazzi che sono stati coinvolti in attività artistiche tra cui laboratori di danza, musica, arte e manutenzione del verde attraverso la costituzione di gruppi di lavoro con ragazzi senza disabilità. Presenti il liceo di Gozzano; l’istituto Fermi di Arona; l’istituto Ravizza, in collaborazione con la cooperativa Prisma; il liceo artistico “Felice Casorati” con il progetto “Scambiamoci le idee” che coinvolge anche alcune scuole primarie; l’istituto agrario Bonfantini che si è occupato della manutenzione del giardino botanico e della costruzione di orti a misura di appartamento; il liceo delle Scienze umane “Bellini”; l’istituto Nervi; l’Ipsia Bellini; l’Itis Omar; l’Enaip e il Ciofs. Inoltre parteciperanno alla giornata anche il Comune di Novara con il progetto “La Comune arte” e Ash con il progetto “Sportiamo insieme” che da anni coinvolge i ragazzi diversamente abili in attività ludico-sportive.CHEF SOTTO LE STELLE: VERDURE IN FESTAConinua, infine, questa sera, sabato 27,  nel centro città “Chef sotto le stelle”, l’evento gastronomico promosso da Confcommercio Alto Piemonte, con l’appuntamento dedicato alla verdure nelle loro più colorate e gustose interpretazioni. Otto ristoranti allestiranno spazi esterni o amplieranno i dehors per accogliere i buongustai che vorranno scegliere il piatto della serata a base di verdure o spaziare nei menu proposti abitualmente dagli chef. I ristoranti che partecipano a “Verdure in festa” sono: in corso Cavallotti Antica Osteria ai vini, Pizzeria Centro, Hostaria I 2 ladroni, Taurus Beerstrot; in vicolo dell’Arco Trattoria Cavallino Bianco; in via Fratelli Rosselli Pizzeria A’ marechiaro; in vicolo Monteariolo Osteria Da Zinzi; in via Avogadro Tavoli in salumeria Moroni. E’ consigliata la prenotazione direttamente presso i ristoranti.cl.br.

Alla Pro loco di Arona 100mila euro all’anno

| Territorio ARONA - La Pro loco e il Comune di Arona nei giorni scorsi hanno firmato una convenzione annuale che prevede un contributo di 100mila euro per una città a vocazione turistica. Un contributo comunale che copre per metà le spese, mentre per la restante parte verranno cercati tra sponsor, bandi, tesseramenti e contributi tra i commercianti e gli associati Ascom. Sono tante le iniziative in calendario con la Pro loco. Domani, domenica 28 maggio ad esempio, andrà in scena la “Biciclettata in fiore” portando in giro per la città un messaggio di mobilità sostenibile. Torna infatti la tradizionale manifestazione primaverile organizzata dalla Pro loco, evento per grandi e piccini, che vede coinvolte le due ruote decorate con ornamenti floreali in un tripudio di profumi e colori. Un’occasione di divertimento e di aggregazione familiare. La pedalata non competitiva di 8 chilometri con partenza e arrivo dal salotto aronese di piazza del Popolo, con il ritrovo alle 9 per l’iscrizione gratuita e partenza alle 10,30 quest’anno «si riempie di significato: sostenere un messaggio di sensibilizzazione ambientale», sottolinea la vice presidente Camilla Botteselle. Saranno presenti Gli Amici del Lago e Circolo di Lega Ambiente, Fiab Arona e Scout, tutti promotori di progetti di educazione ed informazione sui comportamenti etici e di rispetto dell'ambiente. «Parteciperanno anche loro al giro in bicicletta, ma soprattutto lanceranno progetti di mobilità sostenibile e promozione di comportamenti ecologici sul territorio». La mattinata sarà allietata dallo Swing della Travelling Show Band, e, al ritorno in piazza verso mezzogiorno, il coloratissimo lancio dei palloncini e lo zucchero filato in dono a tutti i bimbi. In loco sarà presente il gazebo della dell’associazione turistica per sottoscrivere il tesseramento 2017. Un anno che proseguirà con tanti altri eventi: alcuni tradizionali, altri nuovissimi. La stagione estiva è ricca di eventi, da quelli classici della Lunga Notte con spettacolo pirotecnico e per la prima volta artisti di circo, alla Traversata Angera-Arona che quest’anno ospiterà la tappa conclusiva delle tre organizzate in tutta Italia del Nuoto paralampico. Non mancherà la terza edizione di Trifolia o AronaNatale in inverno. La novità estiva 2017 sarà invece “Arona street food”, il 9-10-11 giugno, con una trentina di food truck con cucine gourmet-vintage su ruota lungo Caduti di Nassirya e largo Alpini proponendo cibi curiosi e ricercati. Maria Nausica Bucci

I migranti “portano” 322mila euro

| Cronaca NOVARA - Dal Governo un “tesoretto” di 322 mila euro al Comune di Novara (a fronte di somma complessiva di 100 milioni) per aver accolto, nel corso del 2016, oltre seicento richiedenti asilo. Conti alla mano, si tratta in contributo di 500 euro pro capite. “Pecunia non olet”, la locuzione latina che la tradizione attribuisce nientemeno che a Vespasiano, per aver tassato l’urina raccolta nelle latrine gestite da privati garantendo così un forte gettito nelle casse imperiali, potrebbe calzare a pennello di fronte a questa entrata inaspettata nelle casse comunali novaresi. E che l’Amministrazione a guida leghista, a differenza di quanto “suggerito” da qualche autorevole esponente del partito di Matteo Salvini, ha accettato di buon grado. Tanto è bastato in ogni caso per adottare una delibera di variazione al Bilancio di previsione 2017-2019, rivelatasi il piatto forte della seduta del Consiglio comunale che ha impegnato l’intera giornata di giovedì.«Si tratta di un trasferimento di “premialità” - ha spiegato l’assessore al Bilancio Silvana Moscatelli - che lo Stato ha destinato a quegli Enti che hanno avuto sul loro territorio la presenza di immigrati. Alle singole Amministrazioni è consentito l’utilizzo di queste risorse in maniera libera e non condizionata». I settori sui quali la Giunta ha dunque puntato i suoi interventi sono cultura, scuola, sicurezza e i cosiddetti “cantieri di lavoro”. Proprio a questi ultimi è stata destinata la parte più consistente - 135 mila euro - della somma: «La volontà di questa Amministrazione - ha detto ancora Moscatelli - è quella di aumentare il numero di addetti che oggi godono di questa opportunità (una ventina, ndr) e di raddoppiarli». Ventimila euro saranno destinati alla cultura per finanziare manifestazioni estive, 70 mila all’asilo "Negroni" «per compensare la situazione di disavanzo accertata fra entrate e costi del servizio», 40 mila al Civico Istituto musicale “Brera”  e 80 mila al settore della sicurezza. Risorse che saranno messe a disposizione della Polizia locale «per rinnovare il vestiario e l’acquisto anche di nuove attrezzature». Sul fronte degli investimenti, invece il Comune di Novara parteciperà a un bando regionale (con una dotazione di 720 mila euro) presentano un progetto di pista ciclabile del valore di 400 mila: «Il bando prevede il finanziamento del 50%; per l’altra metà provvederà il Comune con risorse proprie attraverso un avanzo». La zona interessata, ha avuto poi modo di illustrare lo stesso sindaco Canelli, «è quella che da viale Giulio Cesare si congiungerà a viale Galileo Galilei, andando così a completare un “anello” in un importante settore semiperiferico della città».Al di là dell’unanime soddisfazione, il successivo dibattito ha finito per manifestare ancora una volta le diverse posizioni politiche. Da una parte la minoranza, per bocca dei “dem” Andrea Ballaré e Rossano Pirovano, per la quale «l’attuale Amministrazione riesce a mantenere una parte della promesse fatte in campagna elettorale grazie ai soldi dei migranti»; dall’altra la maggioranza, Lega Nord, in testa, che ha però voluto subito precisare, come «questi soldi non li rifiutiamo - così Alessandro Canelli - ma la nostra posizione sulle politiche migratorie non cambia». «Occorre bloccare immediatamente gli sbarchi - ha aggiunto il capogruppo del “Carroccio” Matteo Marnati - e rispedire indietro coloro che non hanno il permesso di entrare nel nostro Paese o che non fuggono da territori in stato di guerra». Di «passo avanti, anche se stiamo parlando di gocce in un mare» ha detto Valter Mattiuz (“Forza Novara”), mentre per l’altro leghista Mauro Franzinelli «evidentemente lo Stato si sente in colpa e cerca in qualche modo di placare le proteste con risorse che ».Critico sulla destinazione dei fondi si è mostrato invece Daniele Andretta (”Io, Novara”): «Sono soldi che potevano essere utilizzati in maniera più “forte”. I “contratti di cantiere” rappresentano una sorta di guerra tra poveri. Il sindaco sceglie di fare tante piccole cose, ma sarebbe stato più opportuno destinare queste risorse ad un maggiore controllo sull’immigrazione». Sulla stessa linea si sono espressi anche i “pentastellati”,per i quali, come spiegato da Mario Iacopino, «sarebbe stato meglio incrementare il fondo per le morosità Atc».Il documento è stato comunque approvato con i venti sì della maggioranza e dieci astensioni.Luca Mattioli

Trapianti: l’eccellenza al Maggiore di Novara

| Cronaca NOVARA - “La Giornata della donazione degli organi, indetta dal Ministero della Salute per domenica 28 maggio, non è un rito per noi dell’Azienda ospedaliero universitaria Maggiore della Carità, ma un fatto sostanziale”: ha esordito così il direttore dell’Aou Mario Minola alla conferenza stampa di presentazione dei dati relativi all’attività dell’ospedale novarese in questo ambito. “Da più di 30 anni il nostro ospedale è primatista a livello nazionale – ha continuato Minola – questo grazie all’ottimo livello organizzativo con il coinvolgimento di tutti i ruoli sanitari, una stretta collaborazione tra componente universitaria e ospedaliera, un elevato livello di tutte le attività sia cliniche che dei servizi di accertamento diagnostico  ed un accurato programma formativo, quale quello fornito dalla scuola di  medicina e chirurgia e dalle scuole di specializzazione dell’Università del Piemonte orientale. Il lavoro  dei nostri professionisti  in rete con l’Aido (Associazione italiana donatori organi, ndr), la sensibilità della popolazione novarese  e il supporto della magistratura locale sono elementi che hanno creato il terreno fertile per produrre risultati di eccellenza”.“Abbiamo raccolto il testimone dal dottor Edoardo  Zamponi (ex primario e ora presidente del gruppo comunale di Novara Aido, ndr) e cerchiamo di continuare l’importante lavoro da lui svolto – ha proseguito il professor Francesco Della Corte, direttore della Struttura complessa di Anestesia e Rianimazione del Maggiore – Siamo stati riconosciuti come primo centro come numero di donazioni multiorgano in diversi anni dal 2000 in poi. I dati sono molto buoni, la tendenza è in crescendo e l’età media si è spostata verso la settima o anche ottava decade. Nel 2017 il trend è del tutto sovrapponibile a quello del 2016 con 8 donazioni nel primo trimestre. All’esercizio clinico assistenziale sia associa anche una notevole attività di tipo formativo (sia all’interno dell’ospedale che nei corsi universitari medici ed infermieristici) ed informativo, rivolto anche alla popolazione. La struttura collabora attivamente anche alla gestione perioperatoria dei pazienti trapiantati di rene”.Il numero di donatori per prelievi multiorgano è stato 17 nel 2013, 11 nel 2014, 19 nel 2015 e 20 nel 2016 a cui si devono aggiungere il numero di donatori di cornee rispettivamente 18, 21, 26 e 40. I prelievi da persona deceduta sono stati: 1 cuore nel 2015 contro gli 8 del 2016; 18 fegati nel 2015, 22 nel 2016; reni 24 e 29; cornee 50 e 68; nel solo 2016 1 pancreas 1 e 7 polmoni.Come ha riferito tra l’altro il dottor Zamponi in Italia nel 2016 il numero di donatori per milione di abitanti è stato di 22,4, in Piemonte il dato è di 27 e se si restringe ancora l’osservazione al quadrante regionale nord- est si può vedere come l’attività della Rianimazione dell’ospedale di Novara continui ad essere trainante: nel 2016 a fronte dei 20 donatori utilizzati a Novara, ce ne sono stati 2 a Borgomanero, 12 a Domodossola e Verbania, nessuno a Vercelli, 6 a Biella (40,4 donatori per milione di abitante per il quadrante Nord-Est). Valentina Sarmenghi  Leggi tutto il servizio sul Corriere di Novara di sabato 27 maggio 2017 

Apre al mercato coperto il progetto “Il chiosco della solidarietà”

| Cronaca NOVARA, Presentazione pubblica, venerdì al mercato coperto di Novara, per “Il Chiosco della solidarietà”, progetto promosso dal Lions Club Novara Ticino. Un’iniziativa che ha ricevuto un significativo aiuto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo, che ha messo a disposizione un contributo di 30mila euro nell’ambito del bando dal titolo “Fatto per bene”, indetto lo scorso anno.Il progetto parte dal presupposto che le diverse forme di povertà si possano contrastare anche promuovendo l’accesso ai beni che soddisfano i bisogni primari, costruendo e attivando reti di solidarietà sul territorio. Il Chiosco (che si trova in uno stallo al mercato) non vende nulla, ma regala solidarietà e promozione grazie alle associazioni aderenti. Chiunque può donare ed essere volontario, al mercato per fare la spesa e per regalare un sorriso. A illustrare il progetto, Mario Fedeli, presidente Lions Club Novara Ticino (con lui altri rappresentanti del club: Rezio Mattachini e Massimo Mormile), don Giorgio Borroni, direttore Caritas (una delle realtà in rete), il predecessore don Dino Campiotti e l’assessore al Commercio del Comune, Franco Caressa.Si tratta di costruire, con i partner, un sistema unico, integrato, organico e capillare sul territorio, in grado di provvedere a rifornire le mense dei  poveri della città e i centri di ascolto diocesani. Si raccoglieranno alimenti freschi al mercato di viale Dante con la sensibilizzazione dei commercianti e della popolazione per poi trasportarli alle mense ed ai centri d’ascolto per le borse della spesa. A collaborare, Caritas, Banco Alimentare e Comune. Aderiscono anche Confesercenti, Ascom, Cna e Campagna Amica.mo.c.

Sensibilizzazione ambientale: oltre 2.200 gli alunni partecipanti ai progetti Assa (FOTOGALLERY)

| Generale NOVARA - Oltre 2.200 alunni delle scuole novaresi durante questo anno scolastico hanno avuto incontri e partecipato a progetti di educazione ambientale proposti da Assa, la spa del Comune di Novara per i servizi di raccolta differenziata e igiene urbana. Sono state 103 le classi, dalla scuola dell’infanzia, alla primaria e alla secondaria di primo grado, per le quali Assa ha tenuto incontri didattici direttamente nelle aule scolastiche. La maggior parte di questi incontri rientravano nell’ambito dell’attività promossa da “Scuole in Rete per l’Educazione Ambientale” con cui Assa collabora da sempre e si sono conclusi mercoledì 24 maggio. Quest’anno il percorso di Assa «si è inserito in un più ampio progetto dal titolo “Comincio da me” proposto dal Circolo di Galliate “Sette Fontane” e Legambiente Novara e assunto anche dalla Rete di Scuole Novaresi formata da sette istituti comprensivi – spiega Paola Moriggi, Coordinatrice delle Scuole in Rete per l’Educazione Ambientale – Si tratta di un percorso triennale sullo “spreco e le sue conseguenze” che in questo primo anno ha trattato il  tema “filiera alimentare > consumi-sprechi-rifiuti”.  Il percorso didattico di sensibilizzazione ambientale è molto apprezzato dalle scuole che ringraziano Assa e in particolare, per la disponibilità e la competenza dimostrate, la referente Grazia Castioni e Federica Gemma che con capacità ed entusiasmo ha condotto tutti gli incontri».Assa ha affrontato le tematiche del compostaggio e della filiera alimentare, con laboratori differenti in base all’età dei partecipanti stimolando interrogativi e riflessioni sull’imballaggio sostenibile, sull’acquisto consapevole, sino ad arrivare, per i ragazzi della secondaria di primo grado, a far acquisire nozioni corrette sulle scadenze degli alimenti, termini di conservazione, usi alternativi dopo le scadenze degli alimenti.Con questo progetto, dal mese di gennaio al 24 maggio, Assa ha tenuto incontri e laboratori nelle Scuole dell’Infanzia Alessia Mairati di San Rocco, Agazzi, Coppino di Pernate, Lumellogno, Via Monte Nero, Via Fara, Vignale; nelle Scuole Primarie Bazzoni, Bollini, Bottacchi, Calvino, De Amicis, Don Milani, Don Ponzetto, Fratelli Di Dio,  Galvani, Levi, Pertini di Vignale, Pier Lombardo di Lumellogno, Rigutini, Rodari, Thouar; nelle Scuole secondarie di primo grado Bellini di Pernate e di Via Vallauri, Duca D’Aosta e Fornara Ossola.Per tutte le dieci classi della Primaria Don Milani, nel mese di novembre Assa ha inoltre tenuto lezioni guida sul compostaggio e sull’uso della compostiera collocata nel giardino della scuola dove c’è l’orto didattico.  Gli stessi alunni, nel mese di ottobre, nell’ambito del loro progetto scolastico “RiciclArte” con la responsabile Silvana Gallelli sono stati in visita al Laboratorio “Arte in Assa”, attiguo all’Isola Ecologica di Via Sforzesca, curato da Cosimo Bertone. Altra classe in visita al laboratorio artistico è stata la 2^B della Primaria Galvani, nell’ambito dell’attività didattica con la maestra Fiorella Pedrosi su raccolta differenziata e riciclo, attraverso un percorso iniziato in prima e che l’insegnante svilupperà con questi suoi alunni sino alla classe quinta.Molto proficua è stata poi la collaborazione con le classi terze della Primaria Ferrandi. Con le maestre Annabella Loperfido, Silvana Miritello, Paola Terrando, alcuni alunni sono stati ciceroni per Assa alle Giornate Fai di Primavera e allo stand dell’azienda alla recente Mostra Campionaria.«Come dimostrano i numeri – sottolinea il presidente di Assa, Giuseppe Antonio Policaro - abbiamo voluto incrementare, e con successo, le attività di Assa nelle e con le scuole, che ringraziamo molto per la collaborazione. Riteniamo infatti fondamentale l’azione di sensibilizzazione di bambini, ragazzi e giovani ad una corretta pratica della raccolta differenziata e al rispetto dell’ambiente. Loro sono anche il tramite per stimolare genitori e famigliari a comportamenti responsabili e rispettosi dell'ambiente, facendo maturare nuove abitudini di vita caratterizzate da una minor produzione e da una corretta gestione dei rifiuti, favorendo azioni volte alla differenziazione, riciclo e riutilizzo dei materiali di scarto».«Da quest’anno – aggiunge soddisfatto il presidente Policaro - abbiamo anche attivato, in collaborazione con l’assessore all’istruzione, Angelo Sante Bongo, le visite guidate di istruzione nella sede di Assa in Strada Mirabella. I responsabili Assa hanno accolto e accompagnato gli studenti facendo conoscere loro la nostra sede, nuova e realizzata con i più moderni sistemi progettuali e dotata di impianto fotovoltaico, con il relativo risparmio energetico e il rispetto per l’ambiente; come avvengono la programmazione e la gestione dei servizi sul territorio; a grandi linee le altre attività d’ufficio e il lavoro del magazzino aziendale; il lavoro dell’officina meccanica, visionando anche il parco mezzi; le corrette modalità di attuazione della raccolta differenziata, ciclo integrato dei rifiuti e riduzione dei rifiuti alla fonte, riutilizzo degli oggetti e riciclo dei materiali. Una opportunità formativa che con il nuovo anno scolastico estenderemo anche alle Scuole secondarie di secondo grado, grazie alla collaborazione con la consigliera provinciale delegata all’istruzione, Milù Allegra, che ne ha condiviso le finalità».Gli alunni delle classi seconde della Scuola secondaria di primo grado del comprensivo “Margherita Hack” sono stati molto attenti e interessati durante la visita alla sede Assa e la loro curiosità ha stimolato tante domande di approfondimento. Erano accompagnati dalle professoresse Elisa Belotti, Cristina Cardano, Maria Cristina Di Gregorio, Valentina Morelli, Roberta Pagnotta, Maria Piemontese, Silvia Pettinati, Rosanna Raho e dall’assistente comunale Maddalena Davì. Referente della scuola per il “progetto ambiente, salute e territorio” è la professoressa Rita Barbaro che si è detta molto soddisfatta dell’esito della visita di istruzione che ha permesso ai ragazzi di conoscere nel concreto tematiche trattate nel percorso di studio. Al ritorno nelle aule scolastiche gli alunni hanno svolto un “compito di realtà” su quanto appreso.

90 lettere della Tari abbandonate nei campi di via dell’Abbadia

| Cronaca NOVARA, Due plichi contenenti complessivamente 90 buste di corrispondenza con mittente “Comune di Novara-Servizio Entrate-Avviso pagamento tassa rifiuti” sono stati rintracciati dai Carabinieri di Novara negli scorsi giorni totalmente abbandonati in via dell’Abbadia, nella zona della Bicocca, alla periferia di Novara. Il ritrovo è stato possibile grazie a una segnalazione giunta intorno a mezzogiorno del 23 maggio ai militari. Le buste, tutte preaffrancate, sono state recuperate per le successive indagini che, grazie anche alla collaborazione dei preposti uffici comunali, nonché della società privata titolare dell’appalto, hanno consentito di individuare la persona che avrebbe dovuto procedere alla consegna, la cui posizione è stata posta al vaglio dell’Autorità giudiziaria in relazione all’ipotesi di reato di soppressione di corrispondenza. mo.c.
22-06-2016
| Il rapinatore dell' MD
17-06-2016
| Bullismo: tre misure cautelari nei confronti di tre ventenni 
06-06-2016
| Rave party Granozzo
28-05-2016
| My Sweet Moon Dena 2016
26-05-2016
| Azzurro Valzer trailer
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
^ Top
"POPUP"