Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 23 settembre 2017

Incidente in autostrada: ferito trasportato grave al Cto di Torino

| Cronaca NOVARA, Incidente stradale lungo l’autostrada A4 Torino-Milano, poco prima delle 13 di oggi, sabato 23 settembre, in direzione del capoluogo lombardo, ancora in territorio novarese.Il sinistro ha coinvolto un’autovettura e un mezzo pesante. Giunto sul posto, il personale dei Vigili del fuoco si è occupato di estrarre un ferito rimasto incastrato nell’auto e ha collaborato con il personale sanitario presente, oltre ad aver messo in sicurezza la zona dell’incidente.Il ferito ha riportato ferite particolarmente gravi, tanto da essere portato con un codice rosso dall’elisoccorso al Cto di Torino. Sul posto la Polizia autostradale, l’elisoccorso di Borgosesia, il 118 di Novara e la società autostrade. L’arteria autostradale ha dovuto essere chiusa per mezz’ora in direzione del capoluogo lombardo.Mo.c.

Il Novara cede all’Avellino

| Sport NOVARA - AVELLINO 1- 2   NOVARA: Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Calderoni, Moscati, Ronaldo (15’ st Da Cruz), Sciaudone, Di Mariano (1’ st Macheda), Maniero, Chajia (36’ st Sansone). All.: Corini.   AVELLINO: Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato, Laverone (33’ st Lasik), Paghera (11’ st D’Angelo), Di Tacchio, Molina, Asencio, Ardemagni (36’ st Castaldo). All.: Novellino   Marcatori: 13’ pt Ardemagni, 29’ pt Ardemagni, 44’ st Maniero Arbitro: Saia di Palermo Novara – L’Avellino per la prima volta nella sua storia vince a Novara, dove l’unico punto conquistato risaliva al 13 gennaio 1974 (Novara -Avellino 0-0). Lo fa tramite una partita giocato in modo concreto e con un Ardemagni in gran giornata. Ma al di là della prova degli Irpini sono gli azzurri che hanno deluso come prestazione collettiva. Come ha ammesso a fine gara Corini « Ci siamo creati problemi da soli ». I calciatori novaresi sono apparsi troppo contratti fin dall'inizio. Incassato poi il primo gol la partita si è messa come sperava l’Avellino. La seconda rete biancoverde in possibile fuorigioco ha sicuramente condizionato il risultato, ma il Novara parte la rete di Maniero nel finale non ha mai portato pericoli alla porta avversaria se non su una punizione di Ronaldo. La squadra è parsa poco lucida e anche atleticamente non al meglio. Ancora una volta il Novara ha incassato una rete nel primo quarto d’ora. Al 13’ Molina mette crossa da sinistra, Ardemagni si inserisce tra Chiosa e Troest e con un tocco supera Montipò. Al 24’ Ronaldo su punizione impegna Radu che devia sopra la traversa, ma cinque minuto dopo arriva il raddoppio ospite. Asencio, smista ad Ardemagni che, in possibile fuorigioco, con i giocatori azzurri che si fermano controlla e segna. Nella ripresa fatica il Novara e resta poi in dieci. Entrato da 8’ minuti al 23’ Da Cruz si fa espellere per aver rivolto un gesto all’arbitro dopo un cartellino giallo. Dieci minuti prima era stato espulso Novellino. La partita non cambia, Ardemagni a 9’ dalla fine colpisce il palo e al 44’ arriva anche il gol della bandiera per il Novara su colpo di testa di Maniero. Per il Novara ancora una sconfitta che preoccupa.  m.d.

Entra in un negozio ed estrae un coltello, inseguito e arrestato

| Cronaca NOVARA, Entra in un negozio di alimentari posto in zona stazione ferroviaria, prende della merce e, anziché pagare, una volta che è alla cassa, estrae un coltello e minaccia i presenti.  Questi non restano passivi e si mettono all'inseguimento dell'uomo, sino a quando una Volante della Polizia non lo arresta per strada, mentre è ancora intento a minacciare gli inseguitori.  É quanto accaduto mercoledì sera intorno alle 22,30 in un'attività commerciale gestita da pakistani a Novara. Il rapinatore è fuggito sino ad arrivare nella zona di corso Milano, a S. Agabio. Qui è stato fermato e arrestato dalla Polizia. Condotto in Questura, il giovane ha detto di essere minorenne. Il controllo con misurazione delle ossa, effettuato all’ospedale, ha certificato un’età superiore ai diciotto anni. Si tratta di un ragazzo marocchino con diversi alias e con alcuni precedenti alle spalle e un provvedimento di espulsione a suo carico emesso dalla questura di Milano. Per lui arresto convalidato è custodia cautelare in carcere. Monica Curino

Tutti gli appuntamenti del weekend a Novara e dintorni

| Spettacoli e cultura SABATO 23 SETTEMBREA Novara in occasione della mostra “Sentieri di luce” presso il Salone dell’Arengo del Broletto è in programma una visita speciale dal titolo “Voci dall’800 - In cammino con gli autori del territorio”. Letture di brani simbolo della letteratura novarese a cura degli studenti della Scuola del Teatro Musicale di Novara. Ritrovo alle 20.45. Partecipazione libera, prenotazione consigliata allo 0321 611781.Presso il Circolo XXV Aprile di via San Giacomo presentazione del libro di Luigi Manconi, presidente della Commissione Diritti umani del Senato, e Federica Resta “Non sono razzista, ma” (Feltrinelli). Con gli autori la parlamentare novarese Elena Ferrara, l’assessore regionale Augusto Ferrari e i rappresentanti delle associazioni che sostengono la campagna “Ero straniero”. Ore 17.30. Partecipazione libera.Al Circolo dei Lettori (complesso del Broletto) prende il via il ciclo di incontri “Educati si cresce”, cinque tappe sulla strada dello sviluppo in collaborazione con le librerie Lazzarelli e La Talpa. Questa sera dalle 21 “Il prof geniale” con la partecipazione Enrico Galiano.In piazza Puccini si svolge “Il bene in piazza. Fare bene fa star bene”, manifestazione dedicata alla associazioni di volontariato. Dalle 10 alle 19.All’Allea, dalle 16 alle 20, è in programma “Cavalli… e non solo”, dimostrazione di dog agility con presentazione del concorso nazionale di Miss e Mister Chihuahua.Oggi dalle 10 alle 16 e domani dalle 14 alle 16 Open Day per la presentazione dei nuovi locali e dell’offerta formativa dell’Istituto della Cappella Musicale del Duomo.In occasione dell’iniziativa “Città e Cattedrali aperte” questi i siti della Diocesi di Novara che aderiscono. Oggi e domani dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17 che potranno essere visitati. Il Battistero di Agrate, la chiesa di San Gaudenzio di Baceno, il Battistero di Baveno, le chiese di San Giulio e di San Giovanni Battista a Cravegna di Crodo, il Battistero di Cureggio, la chiesa di Maria Vergine Assunta di Grignasco, la chiesa e il Battistero di San Giovanni Battista in Montorfano a Mergozzo, il Museo di Arte Sacra “P.A. Mozzetti” di Oleggio, la Collegiata di Sant’Ambrogio e la chiesa di San Gaudenzio a Crusinallo a Omegna, la Basilica di San Vittore a Intra e infine, sempre a Verbania, la chiesa di San Pietro di Trobaso.Prosegue il Settembre Galliatese. Oggi dalle 18 Sagra e fiera di altri tempi. Alle 21 sfilata lungo le vie cittadine con rievocazione della donazione delle reliquie dei Santi Martiri Giusto e Aurelio. Alle 22.30 spettacolo coreografico -pirotecnico musicale dalle mura del Castello. Domani alle 21 rappresentazione di tango argentino.A Romentino “Un sabato d’altri tempi”, dalle 16 alle 20 in piazza San Giovanni il mercatino di oggetti del passato, esibizioni dei Boogiesti Anonimi, make up, acconciature a tema, aperitivo e dalle 18 sfilata.A Trecate la ex casa di riposo e Villa Cicogna ospitano oggi dalle 15 e domani dalle 10.30 la manifestazione “Riso, gorgonzola e antichi sapori”. Mostre, dimostrazioni di antichi mestieri, animazioni e musica dal vivo. Interviene Edoardo Raspelli.A Tornaco nell’ambito della rassegna “Cantieri d’arte” a Vignarello in programma il “Gran Mercatino della Magia”. Bancarelle, laboratori, giochi, degustazioni e arte da strada. Oggi dalle 16 e domani dalle10. Ingresso al villaggio 3 euro. Gratuito per i più piccoli.A Carpignano Sesia per “San Pietro luogo e immagini” nell’antica chiesa di San Pietro (nel cuore del Ricetto) l’associazione Amici del San Pietro organizza l’incontro “…Che lava i peccati del mondo”. Relatrice Claudia Quattrocchi del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Ore 17. Partecipazione libera.A Borgomanero si alza il sipario sul “Festival della Dignità Umana” al Chiostro della Casa Madre delle Suore Rosminiana con l’intervento dell’antropologo Marco Aime. Introduce il vicepresidente della Fondazione della Comunità Novarese Davide Maggi. Ore 16. Partecipazione libera. Info al 333 4596911.A Invorio in via Italia prosegue ancora sino a domani “Assaggia l’Italia”, manifestazione dedicata allo street food di qualità e alla birra artigianale. Oggi dalle 17 alle 21 con la musica del Vicolo del Jazz. Domani dalle 11 con anche laboratori per i più piccoli e dalle 21 concerto dei Vintage Evolution.DOMENICA 24 SETTEMBREA Novara organizzata dalla Pro loco è in programma la prima edizione della “Pedalata cicli storica”. Ritrovo in piazza Gramsci alle 8, partenza alle 9.30 verso Granozzo dove alle 13 è previsto il pranzo. Rientro in città alle 14.30. Info e iscrizioni 333 9021954.In contemporanea con diverse città di tutto il mondo, Novara ospita la Dgr (Distinguished Gentleman’s Ride), manifestazione a scopo benefico (raccolta di fondi per la ricerca sul cancro alla prostata) che consiste in una parata di motociclisti di moto classiche e vintage, custom e cafe racer che da un luogo conosciuto solo dagli iscritti giungeranno in piazza Martiri dove avverrà il concentramento conclusivo, previsto per le 12.30. All’interno del Castello sarà consumato un pranzo “food truck” grazie alla partecipazione del “Gunther Stube” e della birra “Hordeum” che precederà un momento di musica live (dalle 14) con l’esibizione dei Rama.Le attività didattiche del Museo di Storia Naturale “Faraggiana Ferrandi” propongono “Il ruggito del leone”, laboratorio per famiglie con bambini dai 4 ai 6 anni. Dalle 15.30. Costo di partecipazione 6 euro.Nel Salone del Centro parrocchiale di Sant’Antonio conferenza di Simone Tamborino sul tema “Il Programma Apollo. Storia e curiosità dell’avventura più grande dell’uomo”. Ore 21. Ingresso libero.A partire dalle 15 nei rinnovati locali della sede presso la Cascina Cavallotta Open Day dell’associazione Dimidimitri che presenta nell’occasione le iniziative e le attività inserite nei suoi laboratori.A Borgolavezzaro presso la Biblioteca Comunale presentazione del libro di Andrea Vitali “Bello, elegante e con la fede al dito”. Con l’autore interviene il giornalista Gianfranco Quaglia. Ore 17. Partecipazione libera.A Oleggio il Museo d’Arte Reliosa ‘p. Augusto Mozzetti” celebra Paolo Bruni, pittore oleggese, di cui sono conservate in loco alcune opere: oggi apertura speciale con iniziative a lui dedicate.

Le Stanze segrete di Sgarbi e la città: un colpo di fulmine

| Spettacoli e cultura NOVARA - Sono stati 118, tra cui molti under 26, i visitatori nella giornata di giovedì 21 settembre, la prima di apertura al pubblico della mostra allestita al castello “Dal rinascimento al Neoclassico - Le stanze segrete di Vittorio Sgarbi”. Il giorno prima l’esposizione era stata inaugurata dallo stesso Sgarbi, con le autorità e i giornalisti. Ed è sempre lo stesso collezionista, critico d’arte e personaggio televisivo a guidare con la sua voce i visitatori alla scoperta delle opere, a spiegarle dal punto di vista artistico, a raccontarne la storia  (dove si trovavano prima di entrare in suo possesso, come è avvenuto l’acquisto), a descrivere la vita degli artisti con cui spesso Sgarbi ha forti affinità. Come con Guido Cagnacci, autore di uno dei dipinti scelti come simbolo della mostra. Un pittore che amava le donne e amava ritrarle nella loro bellezza ma che aveva bisogno di un pretesto, di un messaggio da veicolare: questo avviene ad esempio nell’Allegoria del tempo (La vita umana), narrata da elementi come la clessidra, i fiori nel pieno della loro fioritura tra le mani della protagonista e ormai appassiti su un tavolo accanto a un teschio e a tre candele che si consumano. Noi abbiamo raccolto alcune testimonianze tra i primi visitatori, tutti positivamente colpiti dalla ricchezza dell’esposizione. Come Stefano Pistocchini da Marano Ticino: “E’ una mostra di notevole pregio e con una impostazione fatta ad arte - ci ha detto il preside in pensione - L’immagine di Sgarbi che ci arriva dalla televisione è quella di un personaggio a tratti odioso, il suo personalismo non manca mai, nemmeno nelle sue descrizioni delle opere ma il valore di questa sua collezione è sicuramente molto elevato e merita di essere vista. Ha la qualità non solo di far vedere opere di artisti conosciuti come Lorenzo Lotto, ma anche di far scoprire la bellezza di pittori e scultori meno noti. Gli studenti potranno inoltre visitare con interesse la mostra, è molto attraente, molto comprensibile”. La mostra, lo ricordiamo sarà visitabile fino al 14 gennaio 2018, tutti i giorni dalle 10 alle 19 (la biglietteria chiude un'ora prima). Valentina Sarmenghi    Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 23 settembre 2017 

“Vaccini: cosa dice la scienza”

| Novara Città NOVARA - L’attualissimo tema delle vaccinazioni sarà al centro, il prossimo 27 settembre, dell’incontro “Vivere in salute. Vaccini: cosa dice la scienza” organizzato alle 18 presso la sala consigliare della Provincia in piazza Matteotti 1 dalla delegazione di Novara della Fondazione Umberto Veronesi. Interverranno la dottoressa Agnese Collino, supervisore scientifico della Fondazione Umberto Veronesi e la direttrice del portale della Fondazione, Donatella Barus: «C’è ancora molta confusione e disinformazione sul tema dei vaccini - ha detto la dottoressa Elvira Catania, componente della delegazione di Novara di Fondazione Veronesi e medico responsabile delle Cure Palliative all’Hospice di Galliate, in conferenza stampa - L’incontro gratuito, aperto a tutti e con possibilità di dibattito, vuole fare chiarezza sulle vaccinazioni grazie al punto di vista della comunità scientifica. Non vogliamo entrare in polemiche ma trasmettere un messaggio chiaro sul motivo per cui il numero delle vaccinazioni è aumentato. Il web ha giocato contro diffondendo “fake news”, ad esempio sull’associazione del vaccino trivalente con il rischio di autismo. Prima dell’estate l’Italia è diventato un Paese a rischio finendo sotto la soglia di sicurezza minima del 95% per la copertura dei vaccini, fissata dall’Oms». La direttrice di Fondazione Veronesi, dottoressa Monica Ramaioli, ne ha ricordato attività ed obiettivi: «Siamo nati nel 2003 per promuovere la ricerca scientifica di eccellenza e progetti di prevenzione, educazione alla salute e divulgazione della scienza a cui è dedicato il 40% dell’attività. Tramite bandi pubblici assegniamo borse di ricerca a ricercatori che lavorano su progetti traslazionali a breve-medio termine. Quest’anno ne consegneremo 200 negli ambiti di oncologia, neuroscienze, cardiologia, nutrigenomica e medicina preventiva. Ogni anno sosteniamo 42/46 istituti di ricerca. Due anni fa il 17% dei nostri ricercatori proveniva da altri Paesi». A Novara la delegazione locale, attiva da 3 anni e coordinata da Raffaella Drago e Laura Drisaldi, porta avanti varie iniziative: «Oggi e domani, 22 settembre, saremo a Venezia per la XIII Conferenza Mondiale “The future of science-The lives to come” organizzata da Fondazione Veronesi in collaborazione con Fondazione Tronchetti Provera e Fondazione Cini - hanno ricordato Drago e Drisaldi - Il 10 ottobre presso l’Istituto Duca d’Aosta di Novara ci sarà un incontro per la presentazione della carta “Science for peace” con gli alunni, nell’ambito della campagna di educazione nelle scuole che ci vedrà presenti il 30 gennaio e il 13 marzo 2018 anche all’Itis Fauser per sensibilizzare sui controlli medici di prevenzione. Il 17 novembre saremo all’Università Bocconi di Milano per la IX edizione della Conferenza Internazionale “Science for peace.” Il 24 novembre, infine, alle ore 21 presso la sala dell’Arengo del Broletto di Novara ci sarà il nostro 3° concerto, organizzato con la Scuola di Musica Dedalo. I biglietti saranno in prevendita a 20 euro presso Caffè Rossanigo, Consorzio Mutue, Farmacia Nigri, Mondo Musica. Raccoglieremo fondi per la ricerca: nel 2016 abbiamo finanziato una borsa semestrale per una borsista che si è recata in Germania. L’altro momento clou è la cena di fine anno: a maggio abbiamo avuto ospite il divulgatore scientifico Marco Bianchi». Per informazioni scrivere a: info.novara@fondazioneveronesi.it.Filippo Bezio

Il Gorgonzola d’Eccellenza nasce a Vaprio d'Agogna

| Economia e politica Un piccolo produttore di Vaprio d’Agogna, Mauro Vagadore, ha ottenuto la Targa di Eccellenza per il gorgonzola al 10° Concorso Caseario nazionale nell’ambito di “Infiniti Blu” 2017, rassegna di eccellenza dedicata al mondo dei formaggi erborinati. Ricevere la Targa di Eccellenza, significa aver ottenuto un punteggio superiore a 84 su cento in quella che tra gli addetti ai lavori è considerata una delle migliori manifestazioni a livello qualitativo. Il concorso, svoltosi il 9 settembre, è il frutto della pluriennale collaborazione tra la delegazione milanese di Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggio) e la Condotta Slow Food di Gorgonzola e Martesana. Infiniti blu è organizzato da anni dalla Condotta Slow Food, nell’ambito della tradizionale Sagra del Gorgonzola promossa dalla Pro Loco.La premiazione però è avvenuta a Bra sabato 16 settembre, nell’ambito della manifestazione Cheese. “Infiniti Blu” è un concorso che esprime un altissimo livello qualitativo. Si tratta di una rassegna di formaggi erborinati, ovvero tutti quelli nel cui interno è diffusa una muffa variegata che può presentare colorazioni che dal verde salvia possono divenire di un particolare blu oltremare, ma anche grigio, bianco.Formaggi caratterizzati da una pasta più o meno molle e fondente, attraversata da venature leggermente, o intensamente piccanti. Non solo formaggi con una lunga e gloriosa tradizione come il Gorgonzola Dop, nelle due versioni “dolce” e “piccante”, ma anche prodotti di latte caprino, ovino, bufalino, o misto; prodotti affinati in ambienti particolari e con l’uso di essenze talvolta inusitate.Massimo Delzoppo Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola  

Ryanair, rimborsi e assistenza voli cancellati: cosa c’è da sapere

| Cronaca Rimborso del prezzo del biglietto, riprotezione su un nuovo volo, ma anche assistenza e in alcuni casi indennizzo fino a 600 euro. Come ricorda Federconsumatori, sono alcune delle tutele previste per i passeggeri nei principali casi di disservizio (ovvero la cancellazione del volo), che interessano in questi giorni numerosissimi viaggiatori che dovevano o dovranno partire con Ryanair. Di seguito le tutele previste per chi viaggia in aereo in base alla Carta dei diritti del passeggero dell'Enac.Il passeggero ha diritto ad un rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata, oppure ad un altro volo il prima possibile o in una data successiva più conveniente per lui, in condizioni di viaggio comparabili. La compagnia inoltre si dovrà far carico: dell'assistenza con pasti e bevande in relazione alla durata dell'attesa;  di una adeguata sistemazione in albergo, nel caso in cui siano necessari uno o più pernottamenti; del trasferimento dall'aeroporto al luogo di sistemazione e viceversa;  di due chiamate telefoniche o messaggi via telex, fax o e-mail. In alcuni casi il passeggero ha diritto anche alla compensazione pecuniaria calcolata in base alla tratta e alla distanza percorsa: voli intracomunitari inferiori o pari a 1.500 km, 250 euro; voli intracomunitari superiori a 1.500 km, 400 euro; voli internazionali inferiori o pari a 1.500 km, 250 euro; voli internazionali tra 1.500 e 3.500 km, 400 euro; voli internazionali superiori a 3.500 km, 600 euro.  Mentre la compensazione pecuniaria non è dovuta:  nel caso il passeggero venga informato della cancellazione con almeno due settimane di preavviso; nel caso il  preavviso venga fornito tra le 2 settimane e i 7 giorni prima della data di partenza e nel caso in cui venga offerto un volo alternativo che parta non più di 2 ore prima rispetto a quello previsto e arrivi al massimo 4 ore dopo; se nei 7 giorni antecedenti alla partenza è stato offerto al passeggero un volo alternativo che parta non più di 1 ora prima rispetto all'orario previsto per la partenza e che arrivi meno di 2 ore dopo rispetto all'orario previsto per l'arrivo. Federconsumatori consiglia di rivolgersi a una delle sedi presenti su tutto il territorio nazionale o allo sportello Sos Turista al numero 059 251108.Federconsumatori ha chiesto l'avvio di un confronto con l'Enac al fine di verificare la possibilità di definire procedure semplificate per i dovuti rimborsi e risarcimenti che spettano ai cittadini, nonché per porre in essere ogni provvedimento utile a scongiurare il verificarsi di situazioni analoghe in futuro.l.c.

In partenza i lavori in viale Volta

| Novara Città NOVARA - Partiranno la prossima settimana i lavori in viale Volta per la sistemazione della copertura del Cavo d’Assi. Nella giornata di oggi, infatti, il Comune ha formalmente provveduto alla consegna dei lavori alla ditta aggiudicataria dell’affidamento (la “Valloggia srl” di Borgomanero, con direzione da parte dell’ingegner Roberto Falzotti), dopo che nelle giornate del 18 e 19 settembre il Consorzio di irrigazione e bonifica Est Sesia aveva provveduto a mettere il Cavo d’Assi in asciutta. "Se non subentreranno imprevisti durante le lavorazioni – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Simona Bezzi - le opere di tipo funzionale si concluderanno in centoventi giorni, consentendo una riapertura di viale Volta al traffico durante il periodo natalizio. Per ragioni metereologiche gli interventi di bitumatura e di segnaletica orizzontale verranno invece completati entro la prossima estate. L'importo complessivo dell’opera e dei relativi oneri di sicurezza oggetto di contratto ammonta a 201.225 euro".

Giallo a Borgomanero: suicidio sventato o tentato omicidio?

| Cronaca NOVARA, Una vicenda che sembra avere i contorni del giallo. È quella avvenuta lo scorso 8 agosto in un'azienda di Borgomanero, nel Novarese. Qui, stando a quanto ritenuto inizialmente, ci sarebbe stato un tentativo di suicidio da parte di una donna di 37 anni, salvata dal suo datore di lavoro e, a quanto risulta, amante.  Ora, però, a qualche mese da quell'episodio e a seguito di versioni opposte fornite dai protagonisti della vicenda (la donna sostiene infatti che l'uomo non l'abbia salvata, ma anzi abbia cercato di ucciderla), la Procura di Novara ha aperto un'inchiesta e a indagare sulla vicenda sono i Carabinieri. La donna, come anticipato, avrebbe accusato di tentato omicidio l’uomo con cui intratteneva una relazione amorosa. Lei sposata, lui anche. Secondo quanto emergerebbe la donna, quel martedì 8 agosto, si sarebbe sentita stringere al collo, perdendo i sensi e risvegliandosi in ospedale, dove le sarebbe stato detto che aveva tentato di togliersi la vita, impiccandosi. La donna sostiene invece che l’uomo abbia cercato di strangolarla ("Non mi ha salvata dal suicidio, ha tentato di uccidermi"). Lo avrebbe fatto forse perché proprio quel martedì la donna avrebbe minacciato di dire tutto alla moglie dell’amante. Il datore di lavoro sostiene invece che avrebbe trovato la donna impiccata a una sbarra e l’avrebbe presa per le gambe, tentando di salvarla. Indagini in corso.  Moc.
22-06-2016
| Il rapinatore dell' MD
17-06-2016
| Bullismo: tre misure cautelari nei confronti di tre ventenni 
06-06-2016
| Rave party Granozzo
28-05-2016
| My Sweet Moon Dena 2016
26-05-2016
| Azzurro Valzer trailer
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
^ Top
"POPUP"