Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 26 luglio 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 10 luglio 2017, 11:52 m.

Vogliono allontanare due fratelli disabili dalla loro casa. I vicini: “Devono restare qui”

Al via raccolta di firme. “Non separate Eugenio e Luciano”

NOVARA, Le famiglie di un intero stabile di Sant’Agabio, a Novara, in ansia per due fratelli disabili che, sin da quando erano bambini (ora hanno 69 e 75 anni), vivono nel condominio. Dapprima con i genitori, ora da soli, ma amorevolmente seguiti dai vicini di casa, che ogni giorno passano da Eugenio e Luciano a più riprese, e da una badante che loro chiamano ‘mamma’ e a cui sono molto legati. Due ragazzi speciali che non hanno mai dato fastidio a nessuno e che sono benvoluti da tutti. Non solo dove abitano, nella zona di corso Trieste, ma anche in tutta S. Agabio.Tutti li conoscono e sono affezionati a loro. Ora, però, come raccontano preoccupati i residenti della palazzina e gli amici, c’è il rischio che i due ragazzi vengano portati via dalla loro casa, dalle loro abitudini. «Abbiamo saputo – spiega Gianfranco Pavesi, infermiere in pensione, amico di famiglia dei due ragazzi – che tra qualche settimana, il 21 luglio, vogliono portare via Luciano ed Eugenio e rinchiuderli in un istituto. Da quello che abbiamo raccolto sinora, siamo in tanti che ci siamo attivati, dovrebbe essere un allontanamento dalla loro casa compiuto in maniera segreta, come che non si debba sapere. Non comprendiamo il motivo della scelta. Non lo comprendiamo per molte ragioni. L’appartamento dove vivono è il loro, non è del Comune o di chissà chi altro. Sono loro a pagare la badante che li segue ogni giorno. Andremo contro questa scelta. Ci stiamo già attivando. Loro vogliono restare qui. Questa cosa non ha senso. A maggior ragione che i due ragazzi sono persone molto calme e che qui a S. Agabio stanno bene. Ho fatto una promessa alla loro mamma in punto di morte, che mai li avrei abbandonati. Per me sono due fratelli. Tutti li seguono. Perché li si dovrebbe rinchiudere? Sono abitudinari: se saranno portati via dalla loro casa, si chiuderanno in se stessi». I residenti nel condominio hanno già attivato una raccolta di firme e in questi giorni proprio Pavesi cercherà di avere risposte con incontri in Comune. Tante le firme già raccolte per opporsi al trasferimento dei ragazzi in istituto, dove, tra l’altro, «a quanto abbiamo saputo – spiegano i vicini di casa – verrebbero anche separati e nessuno potrebbe andarli a trovare. Perché?».

Monica Curino

Per saperne di più leggi il Corriere di Novara in edicola lunedì 10 luglio

Articolo di: lunedì, 10 luglio 2017, 11:52 m.

Dal Territorio

Riforniva gli spacciatori del Novarese con il furgone delle consegne: in manette 43enne italiano

Riforniva gli spacciatori del Novarese con il furgone delle consegne: in manette 43enne italiano
NOVARA, Utilizzava il furgone delle consegne della ditta per cui lavorava, ignara di tutto, per rifornire di droga gli spacciatori di gran parte del Novarese. E’ stato però scoperto dai Carabinieri e tratto in arresto grazie a un’operazione della Compagnia di Arona del comando provinciale dell’Arma. Nome dell’operazione, che ha visto una sua prima(...)

continua »

Altre notizie

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare
GRANOZZO - Dieci squilli nella “prima” del nuovo Novara. Finisce 10-1 la riedizione della sfida con il San Mauro Torinese, ancora meglio dell’anno scorso quando gli uomini di Boscaglia vinsero per 7-0. Nonostante la stanchezza per i pesanti carichi di lavoro, gli azzurri hanno mostrato un buono spirito e tanta volontà, meritandosi gli applausi dei circa 600 tifosi(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top