Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 22 ottobre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 17 giugno 2017, 12:29 p.

Sui fondali 250 kg di vetri

Il lago paga il suo tributo alla “movida”

ARONA - I 250 chili di cocci di vetro e bottiglie ripescati dalle acque antistanti il lungo lago Marconi «sono il tributo ambientale che il lago “paga” alla movida aronese». Lo sostiene Massimiliano Caligara presidente del Circolo di Legambiente “Gli Amici del lago” che ha collaborato con altre associazioni alla consueta iniziativa “Fondali puliti” organizzata l’11 giugno dalla Pro loco nelle acque del Lago Maggiore inserita quest’anno nell’ambito della campagna internazionale “Spiagge e fondali puliti 2017 – Clean up the Med”, finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della dispersione di rifiuti nei mari e nelle acque interne. Manifestazione portata avanti insieme a Cral Noi Sea Malpensa, il club Sommozzatori Marcello Salina, la Cri sezione di Arona, Cisom Arona, e con imbarcazioni messe a disposizione dalla Lega Navale di Arona e a terra con i mezzi del Medio Novarese Ambiente. Come lo scorso anno la “pesca” grossa si è avuta con il recupero di rifiuti gettati dai fruitori dei locali della movida notturna, ma non sono mancati tra i rifiuti recuperati anche un asse del water, ombrelli, copertoni di auto, una sedia, un bidone della spazzatura. In acqua esperti sommozzatori che perlustravano i fondali e raccoglievano i rifiuti inabissati, mentre sulle imbarcazioni i volontari che prendevano in carico i rifiuti da smistare a riva e portati via dal Consorzio in discarica. L’impegno de “Gli Amici del lago” è iniziato il 10 giugno con la pulizia alla spiaggia libera delle Rocchette. Oltre al taglio di cespugli ed erbe incolte sono stati raccolti alcuni quintali di plastiche, vetri, parti di vetroresina e rifiuti vari. Allarmante la persistente presenza di polistirolo sbriciolato.
Se il mare Mediterraneo risulta essere tra le sei zone di maggior accumulo di rifiuti galleggianti del Pianeta, anche il nostro lago non è messo bene, secondo le analisi della Goletta dei Laghi, ma si possono limitare i danni per il futuro. «Con campagne di informazione e sensibilizzazione e implementando una corretta gestione rifiuti con politiche di prevenzione che passano anche per l’innovazione tecnologica» dice Caligara. Per Arona la proposta dell’associazione ambientalista: «Packaging in Mater Bi o materiali similari, bio compostabili che vengono conferiti nella frazione umida, da utilizzare per i cibi e le bevande d’asporto venduti da bar, ristoranti, pizzerie e gelaterie. Con questa soluzione, anche se i pack verranno dispersi nell’ambiente, in ogni caso sarebbero degradabili in breve tempo, senza danneggiare sensibilmente l’ecosistema lacustre».

Maria Nausica Bucci

Articolo di: sabato, 17 giugno 2017, 12:29 p.

Dal Territorio

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"

Corsi aperti a Borgomanero, la proposta: "Prima ora di sosta gratuita"
Borgomanero  - “Sembrava di essere in un giorno normale, quando lungo i quattro corsi e in piazza Martiri le auto circolano liberamente”: questo uno dei commenti a caldo raccolti tra i commercianti del centro cittadino venerdì pomeriggio, riaperto al traffico automobilistico nell’ambito di un progetto sperimentale che prevede per la durata di sei mesi, sino al 2(...)

continua »

Altre notizie

Igor Volley in festa al Teatro Coccia

Igor Volley in festa al Teatro Coccia
NOVARA - Il Teatro Coccia addobbato a festa, griffato in ogni angolo con il tricolore dello scudetto e gremito in ogni ordine di posto, è stato protagonista anche quest’anno dell’apertura ufficiale, ieri sera, della stagione agonistica della Igor Volley Novara, neo campione d’Italia, con la presentazione della squadra. Anche in questa occasione, Lorenzo Dallari, vice(...)

continua »

Altre notizie

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco

La loro barca a vela si rovescia nel Cusio: in soccorso i Vigili del fuoco
ORTA, Il forte e improvviso vento, che nel pomeriggio di oggi, domenica 22 ottobre, ha interessato il Novarese, ha messo in difficoltà due giovani del Circolo Vela Orta. I due ragazzi sono rimasti in difficoltà in mezzo alle acque del Cusio, con la loro barca a vela che si è rovesciata. Tutto è successo intorno alle 17,30. Sul posto si è recata(...)

continua »

Altre notizie

Dagli studenti il “Canto alla città”

Dagli studenti il “Canto alla città”
NOVARA - Il Faraggiana si apre ancora alla città e la rende protagonista. Questa sera, giovedì 19 ottobre alle 21, e replica domani alla stessa ora, sale il sipario sulla nuova sagione del teatro novarese, la seconda dopo la rinascita: in cartellone “Canto alla città 2.0 – Il verbo degli uccelli”. Sul palco Lucilla Giagnoni, attrice e autrice del(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top