Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 20 febbraio 2018
 
 
Articolo di: venerdì, 11 agosto 2017, 10:18 m.

Slot machines, nuova ordinanza sugli orari di funzionamento

Caressa: "Allineati alle disposizioni del regolamento della Regione Piemonte"

NOVARA - Nuova ordinanza firmata ieri dal sindaco Alessandro Canelli, che definisce gli orari di funzionamento delle slot machines. A partire dal 21 agosto le slot potranno essere messe in funzione dalle 11 all’1 lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e domenica e dalle 11 alle 2 venerdì, sabato e prefestivi infrasettimanali. Interessati dal provvedimento sono gli esercizi pubblici e commerciali, i circoli privati e i locali pubblici o aperti al pubblico. Le apparecchiature, nelle ore di non funzionamento, dovranno restare spente.

Precedentemente slot e macchinette potevano restare accese dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 2 del mattino di tutti i giorni. 

Oltre a far osservare gli orari di funzionamento, i titolari delle licenze dei vari esercizi sono tenuti a esporre materiale informativo sul rischio di dipendenza dal gioco, il volantino appositamente predisposto dal Dipartimento Patologie delle dipendenze dell’Asl No e il cartello indicante gli orari di attività dell’esercizio e di funzionamento delle slot.

"Al provvedimento – spiega l’assessore alle Attività produttive, Commercio e Politiche giovanili Franco Caressa – siamo arrivati dopo numerose occasioni di confronto che abbiamo avuto nelle scorse settimane con i rappresentanti delle varie associazioni di categoria degli esercenti, che, sostanzialmente, richiedevano orari meno stringenti rispetto a quelli imposti dalla più recente sentenza del Tribunale amministrativo regionale. La nuova ordinanza si allinea a quelle che sono le disposizioni del regolamento della Regione Piemonte, che impone le tre ore minime di chiusura giornaliere durante l’orario di apertura degli esercizi commerciali. D’altro canto va detto che, già con il mese di settembre, l’Amministrazione, in collaborazione con le autorità sanitarie del territorio che si occupano di prevenzione e contrasto delle ludopatie e sulla base di un accordo che coinvolge il Comune, la Provincia di Novara e diverse associazioni, porterà avanti anche diversi progetti e percorsi che hanno la finalità del contrasto della dipendenza dal gioco e che coinvolgeranno tutte le fasce d’età".

Articolo di: venerdì, 11 agosto 2017, 10:18 m.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Controlli su migliaia di veicoli ad Arona

Controlli su migliaia di veicoli ad Arona
ARONA - Vigili urbani aronesi impegnati sulle strade e in città. E’ l’assessore alla Polizia locale Matteo Polo Friz a dare un breve excursus dell’attività di questi giorni messe in campo dagli agenti con lo scopo di dare una fotografia dei diversi compiti. «Sono diversi i controlli effettuati in questi mesi e soprattutto in questi giorni anche grazie(...)

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top