Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 novembre 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 27 ottobre 2017, 9:45 m.

Festa del Bosco Est Sesia di Agognate

Evento con Pro Natura Novara, Biblioteca e Centro diurno dell'Asl No

NOVARA - L'associazione Pro Natura Novara, in collaborazione con la Biblioteca civica “Carlo Negroni” e il Centro diurno del Dipartimento Salute mentale dell'Asl No, organizza per domani, sabato 28 ottobre, la “Festa del Bosco Est Sesia” di Agognate.
Il programma prevede alle 10.30, nella sala “Genocchio” della Biblioteca (corso Cavallotti, 6) l'inaugurazione della mostra fotografica a cura del Centro Diurno, il lancio dell'iniziativa “Coltiviamo il Bosco”, la prima uscita della quale si terrà il 9 dicembre: gli organizzatori spiegano che «oggi il bosco, principalmente quello di pianura, non viene più coltivato ma sottoposto periodicamente ad una vera e propria rapina degli alberi lì cresciuti, mediante il loro taglio a raso e indiscriminato. Dopo, nessuna cura. Nel Bosco Est Sesia di Agognate è possibile invece osservare le buone pratiche di cura intese ad una sua riqualificazione e valorizzazione naturalistica.  Insieme, impariamo a far crescere alberi rigogliosi».
Sempre in Biblioteca sarà presentato il concorso fotografico “La natura minacciata” e sarà inaugurata la mostra bibliografica “Alberi, giardini, boschi - Il futuro ha un cuore antico”, a cura di Simona Gavinelli (Università Cattolica di Milano), Silvana Bartoli (Società Italiana delle Storiche) e Gruppo Volontari Sezione novarese della Biblioteca. «I libri conservati in Biblioteca e presentati in questa occasione – aggiungono gli organizzatori - dimostrano che l'attuale attenzione per il verde, a Novara, ha una lunga tradizione declinabile in molteplici forme: la città infatti ha visto nel corso dei secoli la presenza di “giardini dei semplici”, orti finalizzati all'insegnamento, alla sperimentazione colturale, al piacere. Le persone che li hanno gestiti hanno messo i propri saperi al servizio della collettività, che è poi il principale scopo della “politica”». Le mostre sono visitabili fino al 18 novembre, negli orari di apertura della Sezione generale della Biblioteca: il lunedì dalle 14.30 alle 19, da martedì a venerdì dalle 9.30 alle 19 e il sabato dalle 8.30 alle 12.30.
Sempre alle 15 del 28 ottobre la guida Mariano Rognoni accompagnerà i partecipanti alla visita al bosco “che si prepara a dormire”. L'appuntamento è all'ingresso del bosco in via del Ciocché, laterale della strada provinciale della Valsesia (per chi viene da Novara prima del ponte sull'Agogna a destra).
cl.br.

Articolo di: venerdì, 27 ottobre 2017, 9:45 m.

Dal Territorio

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Protesta al Bellin

Protesta al Bellin
NOVARA, Protesta, questa mattina lunedì 20 novembre, da parte degli studenti dell’istituto Bellini di via Liguria, a Novara. Uno sciopero cui ha aderito la maggior parte dei ragazzi della scuola superiore. La protesta è ben rappresentata da quanto scritto in alcuni striscioni che i ragazzi hanno portato con sé durante la manifestazione, che si è(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top