Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 novembre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 10 luglio 2017, 11:50 m.

“Lago sicuro”, 800 interventi in nove anni

A Meina la firma della convenzione

MEINA - Sono già attivi sul lago, ma è di solo pochi giorni fa la firma della convenzione tra la Gestione associata del demanio del Basso Lago Maggiore e la capitaneria di Porto di Genova. 
A vigilare sulla sicurezza della navigazione e la salvaguardia delle persone sul lago Maggiore è tornata la Guardia Costiera della Liguria. Da Belgirate a Castelletto Sopra Ticino presidia le acque rinnovando la collaborazione con le forze di soccorso locali quali la Croce Rossa di Arona, pioniera dell’acqua sicura da oltre 15 anni sul territorio; e l’Ambulanza del Vergante che da due anni ha costituito un’unità specifica al salvamento in acqua. Siglato l’accordo, venerdì mattina 7 luglio, nella sala consigliare di Meina, alla presenza dei sindaci e degli amministratori dei comuni di Belgirate, Lesa, Castelletto Ticino, Dormelletto e Arona, con il ‘padrone di casa’ meinese, il sindaco Fabrizio Barbieri. 
«La capitaneria di porto di Genova è impiegata con uomini e mezzi su molti fronti e poter contare sulla Guardia costiera è per noi un orgoglio», ha detto. Un sodalizio che si rinnova per la sicurezza a fronte delle emergenze che si verificano ogni giorno in acqua. Un lavoro sinergico coordinato dalla Guardia Costiera della Marina Militare, la stessa impegnata nel salvataggio di migliaia di profughi nel Mediterraneo. 
«Negli ultimi tre anni abbiamo soccorso quasi 600mila persone che scappano da guerre, persecuzioni e fame. E’ il più grande salvataggio che un Paese abbia fatto nella storia, di questo dovremmo andare orgogliosi. Siamo gli unici preposti al recupero e interveniamo con i nostri mezzi – ha detto l’ammiraglio Giovanni Pettorino, comandante regionale della direzione marittima della Liguria e capitaneria di porto di Genova - Noi siamo per la cultura alla vita. Siamo uomini di mare, nostro dovere è portare soccorso a chi è in difficoltà». 
Come spesso può capitare anche sul lago Maggiore. «Essere in questa zona è un grande sacrificio, anche per il numero limitato delle nostre forze: siamo in diecimila, un numero piccolo per un mare di 500mila chilometri quadrati da presidiare, 700 uomini impiegati a Lampedusa, sul Maggiore possiamo contare su 15 uomini. Ma la vostra sensibilità ci tocca e siamo felici di poter essere presenti anche quest’anno per un servizio a favore degli altri». Anche quest’anno Croce Rossa di Arona e Ambulanza del Vergante si uniscono alle forze ufficiali per portare soccorso. I primi hanno da anni base fissa alla spiaggia dormellettese del Pirolino, mentre i secondi alla Lega Navale di Meina. 

Maria Nausica Bucci

Articolo di: lunedì, 10 luglio 2017, 11:50 m.

Dal Territorio

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Lunga attesa al Dea, donna dà in escandescenze e blocca le ambulanze

 Lunga attesa al Dea, donna dà in escandescenze e blocca le ambulanze
NOVARA, Non accetta di aspettare il suo turno in Pronto soccorso e così inizia con il dare in escandescenze. È successo sabato sera al Dea di Novara.  Protagonista dell'episodio, che ha visto il necessario intervento della Polizia, Paola Labella, già al centro di analoghi episodi in centro città, tra cui l'aggressione in piazza Gramsci ad alcuni ragazzi(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top